Trombosi Venosa. Che cos´è, síntomi e cause

Trombosi Venosa

La trombosi è la formazione di un coagulo di sangue (trombo) in un vaso sanguigno, che ostruisce il flusso di sangue attraverso il sistema circolatorio. Quando un vaso sanguigno si danneggia, il corpo utilizza le piastrine per formare un coagulo di sangue. Le piastrine realizzano questa funzione perché il primo passo nella riparazione del problema è evitare la perdita di sangue. Nei casi in cui questo meccanismo di difesa fa sì che il sangue si coaguli troppo, e il coagulo si stacca, si forma un embolo. Il tromboembolismo è sia la trombosi sia la sua principale complicazione, che è l´embolizzazione.

Quando un trombo occupa più del 75% della superfice del lumen del flusso sanguigno di un´arteria, nel tessuto si riduce sufficientemente tanto da causare sintomi dovuti alla diminuzione di ossigeno (ipossia) e l´accumulo di prodotti metabolici come l´acido lattico. Più del 90% di ostruzioni possono dare luogo all´anossia, che è la privazione completa di ossigeno, e pertanto all´infarto, un modo di morte cellulare.

trombosi venosa profonda

Trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda (TVP) è una condizione in cui si forma un coagulo di sangue (trombo) in una o più delle vene profonde del corpo, generalmente nelle gambe. La trombosi venosa profonda può causare dolore alle gambe, ma spesso avviene senza nessun sintomo.

La trombosi venosa profonda può svilupparsi se si rimane fermi per molto tempo, come quando si viaggia in aereo o in macchina,o se si possiedono determinate condizioni mediche che colpiscono la coagulazione del sangue.

È inoltre una condizione grave perché un coagulo di sangue che si forma nella vena può rompersi e viaggiare attraverso il flusso del sangue e giungere ai polmoni, bloccando il flusso sanguigno (embolia polmonare).

Sintomi di trombosi

In quasi circa la metà di tutti i casi, la trombosi venosa profonda si verifica senza nessun sintomo percepibile. Nei casi in cui ci siano i sintomi della trombosi, questi possono essere:

  • Rigonfiamento nella gamba colpita, compresa infiammazione della caviglia e del piede.
  • Il dolore alla gamba, cosa che può dar luogo a dolore alla caviglia e/o al piede. Il dolore è solito cominciare nel polpaccio e può essere sentito sottoforma di crampo.
  • Caldo nell´area colpita.
  • Cambi nel colore della pelle, come impallidendo assumendo una sfumatura rossa o azzurra.

Se credi che puoi star sviluppando segni o sintomi di trombosi venosa profonda, consulta il medico perché ti orienti. Se sviluppi segni o sintomi di un´embolia polmonare (una complicazione potenzialmente mortale della trombosi venosa profonda) cerca cure mediche immediatamente.

Sintomi di un´embolia polmonare

  • Apparizione improvvisa inspiegabile di mancanza di fiato.
  • Dolore al petto o malessere che peggiora quando si respira profondamente o quando si tossisce.
  • Stordimento, nausea o svenimento.
  • Pulso rapido
  • Traspirazione
  • Tosse con sangue
  • Ansia o nervosismo

Cause della trombosi

La trombosi venosa profonda si produce quando si forma un coagulo di sangue nelle vene profonde nel tuo corpo, spesso nelle gambe. I coaguli di sangue possono essere causati da molte cose differenti. In generale, le cause possono essere tutte quelle che fanno sì che il sangue non circoli con normalità o non coaguli correttamente.

Fattori di rischio

Ci sono molti fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare trombosi venosa profonda (TVP), tra loro sono compresi:

trombosi venosa profonda
  • Stare seduti durante lunghi periodi di tempo, come per esempio quando si guida o si vola. Quando le gambe rimangono immobili durante lunghi periodi di tempo,i muscoli del polpaccio non si contraggono, cosa che normalmente fa sì che non circoli il sangue. Si possono formare coaguli di sangue nelle gambe se i muscoli del polpaccio non si muovono. Nonostante stare seduti durante lunghi periodi di tempo sia un fattore di rischio, la probabilità di sviluppare trombosi venosa profonda durante il volo o la guida è relativamente bassa. Alcune persone raccomandano di prendere un´aspirina per evitare questo tipo di problema nei voli molto lunghi (per esempio di 8-10h).
  • eredità di un disturbo della coagulazione sanguigna. Alcune persone ereditano una malattia che fa sì che il suo sangue si coaguli più facilmente. Tale condizione ereditata può causare problemi se si combina con uno o più fattori di rischio.
  • Il riposo a letto prolungato, così come durante un ricovero ospedaliero prolungato o la paralisi. Quando le gambe rimangono immobili durante lunghi periodi di tempo, i muscoli del polpaccio non si contraggono per aiutare a far circolare il sangue, cosa che può fare che i coaguli di sangue si formino.
  • Lesione o chirurgia. La lesione delle vene o la chirurgia può diminuire il flusso di sangue, cosa che aumenta il rischio di coaguli sanguigni. Gli anestetici generali utilizzati durante l´operazione chirurgica può far sì che le vene si dilatino, cosa che può aumentare il rischio di accumulo di sangue e in seguito di coagulazione.
  • Gravidanza. La gravidanza aumenta la pressione nelle vene della pelvi e delle gambe. Le donne con un disturbo ereditario di coagulazione sono particolarmente a rischio. Il rischio di coaguli di sangue durante la gravidanza può continuare fino a sei settimane dopo che nasca il bambino.
  • Cancro. Alcune forme di cancro aumentano la quantità di sostanze presenti nel sangue che causano la coagulazione di quest´ultimo. Anche alcune forme di trattamento del cancro aumentano il rischio di coaguli di sangue.
  • La malattia infiammatoria intestinale. Malattie intestinali come la colite ulcerosa, aumentano il rischio di trombosi venosa profonda.
  • Insufficienza cardiaca. Le persone con insufficienza cardiaca hanno un rischio di TVP, perché un cuore danneggiato non pompa il sangue in modo così efficace come un cuore normale. Ciò aumenta la probabilità che il sangue non si coaguli.
  • Le pillole anticoncezionali o la terapia di sostituzione ormonale. Tanto le pillole anticoncezionali (anticoncezionali orali) così come la terapia di sostituzione ormonale possono aumentare la capacità del sangue di coagularsi.
  • Gli antecedenti di trombosi venosa profonda o embolia polmonare. Se lei ha avuto TVP prima, è più probabile che abbia la TVP nel futuro.
  • Una storia familiare di trombosi venosa profonda o embolia polmonare. Se qualcuno nella sua famiglia ha avuto trombosi venosa profonda o embolia polmonare, il suo rischio di sviluppare TVP è maggiore.
  • Essere in sovrappeso o obesi. L´eccesso di peso aumenta la pressione nelle vene della pelvi e delle gambe.
  • Essere alto. Gli uomini più alti possono essere più propensi ad avere coaguli sanguigni. Nel caso delle donne più alte, non sembrano avere un maggior rischio, forse perché la maggior parte delle donne normalmente non arriva all´altezza degli uomini alti.
  • Età. Avere più di 60 anni aumenta il rischio di trombosi venosa profonda, anche se può succedere a qualsiasi età.
  • Fumare. Fumare colpisce la coagulazione del sangue e la circolazione, cosa che può aumentare il rischio di trombosi venosa profonda.