Varici nella vulva durante la gravidanza. Cause e trattamento

Varici nella vulva

Le varici vulvari appaiono nel 10% delle donne incinte, generalmente durante il mese 5 di una seconda gravidanza.

Anatomicamente, le vene vulvari devono comunicare le ramificazioni e anastomosi tra la parete della pelvi e le vene degli organi interni, tra il sistema venoso iliaco interno ed esterno, e con la circolazione della faccia mediale della coscia attraverso le vene perineali.

Le varici vulvari non sono causate da un aumento del volume circolatorio durante la gravidanza, ma dall´aumento dei livelli di estrogeno e progesterone. Le vene vulvari sono lo sfogo di questi ormoni.

Varici nella Vulva

Varici vulvari

Le donne rare volte menzionano vene vulvari e non vengono adeguatamente trattate nell´esame fisico della gravidanza in posizione in piedi durante il sesto mese di gravidanza e nel primo mese del post parto. La maggior parte dei casi sono asintomatici. Il dolore, prurito, dispareunia, e il malessere sono possibili durante la gravidanza. La trombosi ed emorragia si producono raramente. Il trattamento è sintomatico durante la gravidanza e curativo durante il periodo post-parto.

Molto spesso, le varici vulvari spariscono un mese dopo il parto. Piccoli residui, varici asintomatiche tornano a vedersi dopo un anno. Le varici grandi o sintomatiche sono trattate con una terapia curativa. La scleroterapia è il metodo preferito dato che è molto efficace in varici con pareti sottili.

Cause delle varici vulvari

Le vene varicose della vulva (conosciute anche come ´´varici vulvari”) crescono sulle labbra esterne della vagina. Sono causa dell´accumulo di sangue nelle vene. Questo fa sì che si gonfino in protuberanze di color porpora/azzurro, simili a quelle che si possono sviluppare sulle gambe. L´ormone progesterone della gravidanza indebolisce le pareti delle vene e crece la maggior somministrazione di sangue alla zona che finisce col gonfiarle. Inoltre, la pressione del bambino che si sviluppa può impedire che il sangue si muova lontano dalla zona, pertanto, si produce un effetto di aggruppamento.

Oltre a non risultare piacevoli alla vista, le varici vulvari possono farti sentire a disagio e provocare dolore alla vulva. Ciò è dovuto al fatto che le vene hanno difficoltà a pompare i prodotti di scarto e ill diossido di carbonio fuori dai tessuti vulvari, causando un accumulo di tossine. Le varici vulvari non causano nessun problema nello sviluppo e processo di nascita e devono sparire a pochi giorni dalla nascita del bambino.

Varici nella Vulva

Trattamento delle varici nella vulva

Non c´è un trattamento richiesto per le varici vulvari. Una volta che il bambino è nato, le varici spariranno. In alcuni casi può persistere una vena simile a una corda, ma presto sparirà con il tempo. Anche per quelle con varici sulle gambe, il trattamento è ritardato al termine della gravidanza.